Fare il mental coach per un club? Tutt'altro che semplice... - Blog - Mental coaching in sport, business and health care

Fausto Donadelli

mental coaching in sport, business and health care

Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental coaching Lugano
Vai ai contenuti
Mental Coach
Mental Coaching Lugano

Fare il mental coach per un club? Tutt'altro che semplice...

Mental coaching in sport, business and health care
Pubblicato da in Mental Coaching per lo sport ·
Tags: mentalcoachmentalcoacingclubsquadra


Quando si parla di sport di squadra, la scelta di avvalersi del “mio supporto” arriva direttamente dalla società sportiva e, molto spesso,  quando viene richiesto l’intervento è perché ci sono già dei gravi problemi da risolvere.

Problemi la cui responsabilità viene rimbalzata dalla dirigenza allo staff tecnico, dallo staff tecnico agli atleti e, di rimando, dagli atleti allo staff tecnico e alla dirigenza, creando un circolo vizioso di scarico delle responsabilità e conseguentemente un clima di malcontento generale.

Scontato perciò che questa atmosfera getti sul mio ruolo un “ombra di pessimismo”, in quanto i tre settori infatti avranno tre percezioni differenti della mia presenza e tutti e tre con connotazioni più o meno negative.

Mi spiego meglio:

La società sportiva mi chiama preoccupata dal fatto che gli obbiettivi prefissati sono ben lontani dall’essere raggiunti dalla squadra e naturalmente il più delle volte con la convinzione che qualunque sia il problema non è certo da imputare alle scelte societarie o alla dirigenza.

Inoltre non è interessata a stabilire se la colpa è dello staff tecnico o dei giocatori, perché l’interesse primario è che questa situazione gli sta costando in termini economici e di credibilità con gli sponsor e con la tifoseria.

Ora nel migliore dei casi, ovvero quello in cui alla fine il problema viene risolto, la società dovrà comunque stanziare dei fondi non preventivati per richiedere il mio intervento e quindi si aspetta che il problema si risolvi nel più breve tempo possibile e al minor costo possibile.

Lo staff tecnico dal canto suo è quello che rischia di più, anche perché si se che quando una squadra non ottiene i risultati sperati la prima testa a saltare è quella dell’allenatore, il quale quindi ha una fortissima pressione addosso e si sente messo sotto esame.

Motivo per cui spesso mi  accoglierà con lo stesso “calore” con cui un poliziotto accoglie un collega della disciplinare, perché la cosa che gli preme di più è conservare il proprio lavoro e perciò si assicurerà che mi sia chiaro da subito che ciò che sta accadendo non è colpa sua ma dei giocatori.

Infine “arrivano” i giocatori che il più delle volte associano ancora la figura del mental coach a quella di uno psicologo mandato a curare qualcuno “malato mentalmente”.

Motivo per cui sollevano un vero e proprio muro di cemento armato a tenere la distanza tra loro e l’immagine che si sono creati di me.

Situazione facilmente riconoscibile da agitazione, sguardo truce in aggiunta alla classica frase del tipo: “io non sono malato e non mi serve nessuno psicologo”.

Perciò, signori miei, penso sia facile intuire che con questi presupposti non è per nulla facile raggiungere gli obbiettivi che mi vengono richiesti.

Ciononostante, fino ad ora, il sottoscritto non ha mai “fallito” un obiettivo.
Eppure…

Eppure capita che, “ora che la squadra va bene, non ha più senso avere un Mental Coach “attivo” all’interno dello staff tecnico, ma sappiamo chi chiamare appena tornerà l’urgenza” (un po’ come dire: “adesso che mi sono lavato, aspetto di puzzare prima della prossima doccia”).

Conclusione:

La preparazione mentale non è ancora considerata fondamentale quanto la preparazione atletica e  quella tecnico-tattica, perciò sia che tu dimostri la tua reale efficacia o meno, il finale non cambia: a fine stagione sai che il tuo compito terminerà (fatto salvo rare eccezioni).

Ma questo è il bello no?



Mental coaching in sport, business and health care | Lugano | Canton Ticino | Swiss

Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coaching Lugano
Mental Coach Lugano
Torna ai contenuti